alt text

Cosa significa biologico e perché è così importante

Cosa significa biologico e perché è così importante?

Tutto quello che fa Pukka è certificato biologico al 100%; e questo da sempre. Ogni tè, bevanda e integratore che realizziamo contiene solo i migliori ingredienti e riporta il logo di certificazione biologica di Soil Association. Per noi, tuttavia, il biologico è un modo di essere, non una semplice etichetta.

Cosa significa dunque biologico?

Il biologico è un circolo virtuoso, che rigenera il suolo che ci dà da mangiare. Che sorregge e incoraggia la vita della natura e degli insetti che sostengono il nostro mondo vivente. Che produce cibo senza le dannose sostanze chimiche che hanno un impatto su di noi e sul pianeta. E’ questa idea di un ciclo benevolente di buone azioni a rendere i principi del biologico così speciali per noi.

Il significato più profondo del biologico è quello di lavorare con la natura e non contro di essa. Significa livelli più elevati di benessere animale, livelli più bassi di pesticidi, nessun erbicida industriale o fertilizzante artificiale e una gestione più sostenibile a livello ambientale della terra e del mondo della natura.

In molti modi, l’agricoltura biologica racchiude l’essenza dell’Ayurveda, l’antica filosofia indiana che scorre nelle viscere di Pukka. Come l’Ayurveda, la saggezza biologica è incentrata sul benessere dell’‘intero’; è un modo per riconnettere le persone con il suolo, con le piante e col pianeta: perché in egual misura sono tutti interdipendenti, per essere in salute ed essere felici.

Perché il biologico nel cibo e nell’agricoltura è importante?

Di fronte al cambiamento climatico, a sempre più problemi di salute connessi al regime alimentare e al diffuso declino del mondo della natura, anno dopo anno il bisogno di produrre cibo salutare, tagliare le emissioni di gas serra e proteggere la natura diventa sempre più pressante. Non esiste una bacchetta magica per affrontare le sfide che ci si parano davanti: ma le decisioni di acquisto che assumiamo ogni giorno rappresentano una forma semplice ma potente di azione diretta. Ecco perché tutti i nostri tè e integratori sono certificati biologici da Soil Association, garantendo che quando acquisti Pukka stai facendo una qualche differenza per le persone, per le piante e per il pianeta.

Il biologico rispetto al non biologico

Una domanda che spesso ci viene rivolta è "ma biologico è meglio?"

I benefici del biologico vanno lontano. Esistono diversi e solidi studi che dimostrano come l’agricoltura biologica faccia bene non solo al pianeta, ma anche alla salute e al benessere delle persone, al benessere degli animali e alla qualità delle piante che coltiviamo. Segue un elenco delle differenze tra metodologie biologiche e non:   

  • Meno robaccia - Nell’agricoltura convenzionale possono essere usati di routine oltre 320 pesticidi, che vanno spesso a finire nel cibo non biologico. Questi pesticidi e fertilizzanti artificiali utilizzati nei metodi di agricoltura convenzionale possono inquinare anche i corsi d’acqua. 
  • Conosci ciò che mangi - Gli alimenti etichettati come biologici devono soddisfare una serie di rigidi standard che definiscono cosa gli agricoltori e i produttori alimentari possono e non possono fare. Dato che essere biologici significa essere totalmente tracciabili dalla fattoria alla forchetta, conosciamo tutti i nostri agricoltori e abbiamo addirittura aiutato molti di loro a convertirsi al biologico e a Fair for Life.
  • Più gentili con gli animali - Biologico significa i massimi standard applicabili in tema di benessere animale. Nel biologico, gli animali sono totalmente allo stato brado e vengono allevati senza l’uso regolare di farmaci, antibiotici e vermifughi.
  • Meglio per il pianeta - Il 10% delle emissioni di gas serra proviene dall’agricoltura: ecco perché è essenziale optare per metodi agricoli che lavorino con la natura e non contro di essa. Non esiste un sistema agricolo che faccia più dell’agricoltura biologica nella riduzione delle emissioni dei gas serra derivanti dall’agricoltura o nella tutela delle risorse naturali come l’acqua pulita o i suoli sani. Si stima che il 52% del suolo mondiale sia deteriorato. L’agricoltura biologica, tuttavia, mette la qualità del suolo al centro delle proprie azioni, aspetto vitale se si calcola che il suolo è un’enorme riserva di carbonio (quello del Regno Unito ne trattiene circa 9,8 miliardi di tonnellate, pari alle emissioni globali di carbonio della specie umana per un anno intero!), mentre alcuni studi hanno provato che spesso nelle aziende agricole biologiche è stato riscontrato un potenziale di accumulo a lungo termine di carbonio superiore fino al 26% rispetto alle aziende convenzionali    
  • Lotta al cambiamento climatico - L’impatto del passaggio all’agricoltura biologica potrebbe far risparmiare nell’arco di un ventennio 64 milioni di tonnellate di carbonio in tutte le terre coltivate del Regno Unito: risultato ottenibile togliendo dalla strada quasi un milione di auto famigliari.
  • Meglio per te - Gli alimenti biologici non hanno coloranti artificiali, conservanti o ingredienti geneticamente modificati (GM). Secondo una ricerca pubblicata sul British Journal of Nutrition, condotta da ricercatori della Newcastle University, nel 2016 si sono riscontrate delle differenze significative tra agricoltura biologica e convenzionale: il latte e la carne biologici avevano all’incirca il 50 percento in più di acidi grassi omega-3 rispetto ai loro equivalenti non biologici, mentre uno studio precedente del 2014 aveva anch’esso rilevato come i raccolti biologici presentassero fino al 60% in più di antiossidanti chiave, con livelli inferiori di cadmio (un metallo tossico) rispetto ai raccolti coltivati in maniera convenzionale.
  • Meglio per la fauna selvatica - Le aziende agricole biologiche, veri e propri rifugi naturali, ospitano api, uccelli e farfalle, con una presenza fino al 50% rispetto alle fattorie convenzionali.
  • Meglio per gli agricoltori e per l’economia - Secondo uno studio della Soil Association, l’agricoltura biologica è più redditizia rispetto a quella convenzionale, un’ottima notizia grazie alla quale i nostri agricoltori possono prosperare ed evitare le enormi pressioni sui prezzi che continuano a far chiudere moltissime aziende agricole nel Regno Unito. La stessa ricerca sostiene che gli agricoltori biologici tendono in media a essere più giovani, con più donne coinvolte.

Perché il biologico costa di più?

Mettere il pianeta al primo posto spesso significa maggior rigore per la produzione di alimenti biologici, non sempre seguita da un aumento dei prezzi, soprattutto se si acquista in maniera intelligente. E potreste rimanere piacevolmente sorpresi la prossima volta che metterete i prezzi a confronto. Quelle volte in cui il biologico costa di più, ricordate semplicemente che state pagando tutta la cura e tutti i vantaggi (elencati in precedenza) che questo comporta.

Consigli per acquistare biologico senza spendere di più

Il cibo biologico non deve costare un occhio della testa. Con pochi cambiamenti creativi al vostro stile di vita, il biologico può diventare abbordabile anche per chi deve contenere i costi: 

  • Comprate in più posti - Molti supermercati nel Regno Unito hanno una gamma biologica a marchio proprio, spesso più conveniente rispetto ai prodotti convenzionali. E’ possibile anche acquistare da moltissimi rivenditori biologici online e ovviamente anche il negozio locale o il farmers’ market sono perfetti per scovare le migliori occasioni. 
  • Comprate gli alimenti base sfusi 
  • Spesso potrete risparmiare grazie all’acquisto di prodotti essenziali biologici sfusi per la dispensa, come legumi, pasta, riso e cereali. 
  • Cibi di stagione
  • Mangiare prodotti biologici a km zero quando è stagione nel Regno Unito può aiutare a ridurre i costi; da un breve sguardo online potrete capire quali sono i cibi di stagione. Ne beneficerà anche l’ambiente, dato che acquistare cibo biologico a km zero e di stagione riduce drasticamente le miglia aeree degli alimenti che consumiamo.
  • Unisciti a un gruppo di acquisto
  • I programmi di consegna dei box sono un modo molto conveniente e vantaggioso per avere prodotti freschi, biologici e locali consegnati direttamente sulla porta di casa. 
  • Prendetevi tempo per cucinare
  • Dato che l’acquisto di cibi pronti (talvolta altamente industrializzati) richiede spesso un sovrapprezzo, cucinare alimenti freschi da zero può rivelarsi particolarmente conveniente. Malgrado richieda una qualche pianificazione preventiva, potrete congelare tutto il cibo che avanza, riducendo in tal modo lo spreco alimentare.  
  • Coltivate il vostro orto
  • Speriamo che i nostri eroi del biologico nel video vi siano stati di ispirazione. Ma non vi serve un grande appezzamento di terra per  coltivare ciò che mangiate: per le erbe e le verdure biologiche basta uno spazio del vostro giardino.

Cos’è la certificazione biologica?

Credendo fermamente nelle meraviglie di questo metodo, i principi del biologico sono al centro di tutto ciò che facciamo, dai campi dove vengono coltivate le nostre erbe (in progetti certificati bio gestiti in maniera sostenibile), al filo biologico che usiamo per le bustine del tè.

Come conseguenza di questa passione e motivazione, ci siamo certificati biologici con Soil Association, comunità fondante e leader nel Regno Unito nell’ambito del bio.

In altre parole, tutti i nostri ingredienti sono certificati secondo gli standard biologici UE e sono tracciabili fino all’origine, rassicurando il consumatore sul meglio della qualità ricevuta ma anche mettendolo in connessione, attraverso di noi, con i coltivatori e con le fattorie in cui vengono coltivate le piante.

E allora, perché diventare eroi del biologico?

Sostanzialmente, più persone passeranno al biologico, maggiore sarà l’impatto positivo sul pianeta e sulla nostra vita. Come disse una volta l’immenso Mahatma Ghandhi, “Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”.

Sostituire semplicemente un solo nuovo prodotto con uno biologico può veramente contribuire a cambiare in meglio il nostro sistema alimentare. La domanda di più alimenti biologici si traduce in più fattorie biologiche. Più fattorie biologiche significano meno pesticidi, più fauna selvatica e più animali allevati con gli standard più rigorosi. 

Per aiutarti nel tuo percorso, iscriviti gratuitamente a The Pukka Collective: avrai accesso a consigli personalizzati sul benessere e potrai saperne di più sulla nostra missione, rendere ossia le aziende una forza positiva a livello mondiale.

Potresti pensare che quello che fai non è così speciale: in realtà, fa davvero la differenza. Insieme a Soil Association vogliamo celebrare questi eroi di tutti i giorni, i quali, semplicemente vivendo la loro vita, trainano il cambiamento e lavorano per migliorare il futuro per tutti noi.

alt text